NOTIZIE VARIE A.I.A.

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
mauretto58
00Thursday, September 24, 2009 11:11 PM
L'ARBITRO DI CALCIO
RIUNIONE D'APERTURA 2009/2010

22/09/2009

Con la prima riunione di venerdì 18 Settembre è iniziata ufficialmente la stagione della Sezione di Roma 1.
Nella sala riunioni che ha registrato il tutto esaurito, il Presidente Roberto Bonardo ha dato il via alla stagione sportiva 2009/2010.
Le prime commosse parole sono state in ricordo del nostro Associato Nicola Petruzzi, scomparso nel mese scorso, a cui tutta la sala ha dedicato un minuto di raccoglimento.
Successivamente il Presidente ha salutato e si è congratulato con "i magnifici 14", i nostri 14 Arbitri, Assistenti e Osservatori neopromossi ai Ruoli Nazionali.
I migliori auguri e complimenti a Carlo Pacifici, nominato Responsabile della Commissione Arbitri Interegionali (C.A.I.) per la stagione in corso, ed a Luca Palanca, neo-Componente C.A.I., entrambi presenti alla riunione.
Infine, sono stati presentati i nostri Associati Componenti del C.R.A. Lazio e, a seguire, il Consiglio Direttivo Sezionale.
A conclusione dell'incontro, il Presidente ha augurato un grosso in bocca al lupo a tutti gli Associati per i rispettivi campionati, in particolare agli Arbitri a disposizione dell'OTS, con i quali il prossimo appuntamento è fissato per il Raduno precampionato di sabato 26 settembre a Vigna di Valle!


A.I.A. LAZIO
00Friday, September 25, 2009 10:19 AM
INDIRIZZI UTILI



Comitato Regionale Arbitri
LAZIO


Presidente
CECCARELLI Nazzareno
Sede
Via Tiburtina, 1072 - 00156 Roma
Telefono
06 41603247
Fax
06 41217067
E-mail
lazio@aia-figc.it
Sezioni
Albano Formia Roma 1
Aprilia Frosinone Roma 2
Cassino Latina Tivoli
Ciampino Ostia Viterbo
Civitavec. Rieti




IL COMITATO REGIONALE

Presidente CECCARELLI Nazzareno (Albano Laziale)
Vice Presidente DI PRISCO Valentino (Roma 1)
Componenti BEFFA Piero (Roma 1) - ARAGONA Michele (Roma 2) - CAPRI Sandro (Roma 1) - COPPETELLI Sergio (Tivoli) - DI BLASIO Antonio (Ostia Lido) - LENA Fabrizio (Ciampino) - MARCELLINI Odoardo (Roma 1) - SACCO Marco (Civitavecchia) - SAVO Francesco (Aprilia) - TOSINI Marco (Roma 1) - UBERTINI Massimo (Roma 2)


I REFERENTI REGIONALI

Referente Preparazione Atletica CHIESA Massimo (Ostia Lido)
Referente per l'Informatica BURATTINI Stefano (Roma 1)
Fiduciario Sanitario VASSELLI Ernesto (Roma 1)
Referente rivista "L'Arbitro" IACOPINO Teodoro (Albano Laziale)


LA COMMISSIONE DISCIPLINARE REGIONALE

Presidente CEDRONE Francesco (Frosinone)
Componenti BARZETTI Vincenzo (Roma 1) - DEL PAPA Gianluca (Roma 1) - FANTASIA Simone (Civitavecchia) - SCORZA Pasquale (Roma 2)
Rapp. A.I.A. Organi di Disciplina F.I.G.C. DI BLASIO Angelo (Ostia Lido) - BALDARI Marino (Roma 2)
Collaboratori ANZELLOTTI Fabrizio (Roma 1) - CARLOMAGNO Egidio (Roma 2) - LAMUSTA Francesco (Roma 1)

arbitro
00Tuesday, October 13, 2009 7:10 PM
LE REGOLE DEL GIOCO DEL CALCIO

1. Il terreno di gioco
2. Il pallone
3. Il numero dei calciatori
4. L’equipaggiamento dei calciatori
5. L’arbitro
6. Gli assistenti dell’arbitro
7. La durata della gara
8. L’inizio e la ripresa del gioco
9. Il pallone in gioco e non in gioco
10. La segnatura di una rete
11. Il fuorigioco
12. Falli e scorrettezze
13. Calci di punizione
14. Il calcio di rigore
15. La rimessa dalla linea laterale
16. Il calcio di rinvio
17. Il calcio d’angolo
arbitro
00Tuesday, October 13, 2009 7:12 PM
Re: LE REGOLE DEL GIOCO DEL CALCIO
[POSTQUOTE][QUOTE:98016781=arbitro, 13/10/2009 19.10]
1. Il terreno di gioco
2. Il pallone
3. Il numero dei calciatori
4. L’equipaggiamento dei calciatori
5. L’arbitro
6. Gli assistenti dell’arbitro
7. La durata della gara
8. L’inizio e la ripresa del gioco
9. Il pallone in gioco e non in gioco
10. La segnatura di una rete
11. Il fuorigioco
12. Falli e scorrettezze
13. Calci di punizione
14. Il calcio di rigore
15. La rimessa dalla linea laterale
16. Il calcio di rinvio
17. Il calcio d’angolo[/QUOTE][/POSTQUOTE]
------------------------------------------------------
Il Regolamento del Giuoco del Calcio
corredato dalle Decisioni Ufficiali FIGC e dalla
Guida Pratica AIA
Edizione 2009
FEDERATION INTERNATIONALE DE FOOTBALL ASSOCIATION (FIFA)
FIFA-Strasse 20,
8044 Zürich,
Svizzera
Internet: www.fifa.com
FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO (FIGC)
Via Gregorio Allegri, 14
00198 Roma
Internet: www.figc.it
ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI (AIA)
Via Tevere, 9
00198 Roma
Internet: www.aia-figc.it
A cura dell’Associazione Italiana Arbitri
Settore Tecnico – Modulo Regolamento, guida pratica e materiale didattico
in collaborazione con l’Ufficio Rapporti Internazionali dell’AIA
L’edizione de “Il Regolamento del Giuoco del Calcio” è autorizzata dall’International
Football Association Board (IFAB). La riproduzione o la traduzione completa o parziale
non è consentita senza l’espressa autorizzazione della FIFA
mauretto58
00Sunday, November 1, 2009 11:09 AM



Comitato Regionale Arbitri
LAZIO


Presidente
CECCARELLI Nazzareno
Sede
Via Tiburtina, 1072 - 00156 Roma
Telefono
06 41603247
Fax
06 41217067
E-mail
lazio@aia-figc.it
Sezioni
Albano Formia Roma 1
Aprilia Frosinone Roma 2
Cassino Latina Tivoli
Ciampino Ostia Viterbo
Civitavec. Rieti
Numero totale Associati
3.044
REGIONI
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli V. G.
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte V. A.
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino A. A.
Umbria
Veneto



IL COMITATO REGIONALE

Presidente CECCARELLI Nazzareno (Albano Laziale)
Vice Presidente DI PRISCO Valentino (Roma 1)
Componenti BEFFA Piero (Roma 1) - ARAGONA Michele (Roma 2) - CAPRI Sandro (Roma 1) - COPPETELLI Sergio (Tivoli) - DI BLASIO Antonio (Ostia Lido) - LENA Fabrizio (Ciampino) - MARCELLINI Odoardo (Roma 1) - SACCO Marco (Civitavecchia) - SAVO Francesco (Aprilia) - TOSINI Marco (Roma 1) - UBERTINI Massimo (Roma 2)


I REFERENTI REGIONALI

Referente Preparazione Atletica CHIESA Massimo (Ostia Lido)
Referente per l'Informatica BURATTINI Stefano (Roma 1)
Fiduciario Sanitario VASSELLI Ernesto (Roma 1)
Referente rivista "L'Arbitro" IACOPINO Teodoro (Albano Laziale)


LA COMMISSIONE DISCIPLINARE REGIONALE

Presidente CEDRONE Francesco (Frosinone)
Componenti BARZETTI Vincenzo (Roma 1) - DEL PAPA Gianluca (Roma 1) - FANTASIA Simone (Civitavecchia) - SCORZA Pasquale (Roma 2)
Rapp. A.I.A. Organi di Disciplina F.I.G.C. DI BLASIO Angelo (Ostia Lido) - BALDARI Marino (Roma 2)
Collaboratori ANZELLOTTI Fabrizio (Roma 1) - CARLOMAGNO Egidio (Roma 2) - LAMUSTA Francesco (Roma 1)

mauretto58
00Sunday, November 1, 2009 11:16 AM
L'ARBITRO DI CALCIO
STORIA

John Langenus,e' l'arbitro che diresse la prima finale del campionato del mondo di calcio.


Il cartellino giallo ed il cartellino rosso, che consentono all'arbitro di comminare sanzioni disciplinari. Furono introdotti per la prima volta da Ken Aston.
L'arbitro (detto anche ufficiale di gara o direttore di gioco) è colui che controlla il corretto svolgimento di una partita di calcio nel rispetto delle regole FIFA, IFAB e FIGC. Il regolamento del giuoco del calcio dedica all'arbitro la regola n. 5

Indice

1 Assistenti dell'arbitro
1.1 I due segnalinee designati
1.2 I due segnalinee di parte
1.3 Il quarto uomo
2 Indumenti ed oggetti dell'arbitro
2.1 Oggetti dell'arbitro
2.2 Divise degli arbitri
3 Provvedimenti ed annotazioni dell'arbitro
3.1 Regole di giuoco
3.2 Inappellabilità delle decisioni dell'arbitro
4 Organizzazione arbitrale in Italia
4.1 Tessera federale
4.2 Scuole arbitrali
4.3 Categorie di arbitri italiani
4.4 Categorie di arbitri italiani internazionali
4.5 La categoria del dirigente arbitro
5 Note
6 Altri progetti
7 Collegamenti esterni


Assistenti dell'arbitro
Il controllo della partita da parte dell'arbitro avviene con la collaborazione dei due guardalinee, detti dal regolamento assistenti arbitrali, e, se necessiario, del quarto uomo, detto quarto ufficiale. In caso straordinario può essere designato il quinto uomo, detto quinto ufficiale. Il regolamento del giuoco del calcio dedica assistenti la regola n. 6.
La decisione finale su ogni avvenimento di gioco è tradizionalemnte monocratica, spettando all'arbitro che non è vincolato dalla segnalazione dell'assistente.

I due segnalinee designati
I segnalinee hanno il compito di segnalare all'arbitro, alzando una bandierina quando un giocatore si trova in posizione di fuorigioco, a quale squadra spetta la rimessa laterale, il calcio d'angolo e la rimessa dal fondo. Essi segnalano i falli di giuoco che avvengono nelle loro vicinanze, all'interno dell'area di rigore ed in qualunque posizione del campo dove possa essere sfuggito alla visione dell'arbitro.

I due segnalinee di parte
Nel caso in cui si faccia male uno dei due assistenti ufficiali, il direttore di gara dovrà continuare la gara chiedendo alle due società di mettere a disposizione due assistenti di parte.

Il quarto uomo
Il ruolo del quarto ufficiale prevede i seguenti compiti:

Sostituire eventualmente l'arbitro, o un assistente, in caso di infortunio o malessere.
Controllare che le persone in panchina siano ammesse all'interno del recinto di gioco e vigilare sul loro comportamento.
Segnalare all'arbitro eventuali comportamenti offensivi o incitanti alla violenza.
Segnalare al pubblico i minuti di recupero decisi dall'arbitro per ogni tempo della partita.
Indumenti ed oggetti dell'arbitro
Oggetti dell'arbitro
Gli oggetti dell'arbitro per assicurare il buon svolgimento della partita sono:

Il cartellino giallo, che serve per ammonire un giocatore colpevole di una scorrettezza lieve.
Il cartellino rosso, che serve per espellere un giocatore colpevole di una scorrettezza grave o di una seconda scorrettezza lieve, dopo una precedente ammonizione
Il taccuino, che serve per annotare eventuali gol e provvedimenti arbitrali.
Il fischietto, che serve per interrompere il gioco.
Il cronometro per controllare la durata dei tempi di gioco
La monetina per effettuare il sorteggio iniziale che assegna le rispettive metácampo alle due squadre.
Divise degli arbitri
L'arbitro indossa tradizionalmente una divisa nera o molto scura, colore che serve a rendere la sua sagoma inconfondibile rispetto ai colori delle divise dei giocatori.


Divise degli arbitri italiani

In Italia, le divise che gli arbitri utilizzano nelle gare ufficiali, per la stagione 2008/2009, prevedono tre colori: Giallo Fluorescente, Rosso Fluorescente e Nero. Per la stagione 2009/2010, le divise gialla e nera vengono riconformate con la sola variante di avere i pantaloncini neri per tutte le versioni, mentre la Rossa viene sostituita da una divisa color Ciclamino. Nelle passate stagioni, gli arbitri hanno avuto anche il blu marine, il bianco, il verde (in varie tonalità) e l' arancio.

Divise degli arbitri italiani internazionali

Per le gare svolte sotto l' egida della UEFA e FIFA, le divise vengono prodotte dall'Adidas, in questi colori: giallo, nero, azzurro e rosso. Degni di nota solo le divise italiane che hanno sia i calzettoni che i pantaloncini dello stesso colore della maglia, mentre le altre hanno i calzettoni e pantaloncini sempre neri.

Provvedimenti ed annotazioni dell'arbitro
L'arbitro è il reponsabile cronometrista della partita, e redige il cosiddetto referto o rapporto di fine gara, nel quale vengono riportati il risultato della partita e le seguenti eventualitá:

Provvedimenti arbitrali di ammonizione ed espulsione dei giocatori.
Sostituzioni dei giocatori.
Incidenti, scontri o disordini avvenuti all'interno o all'esterno del terreno di gioco.
Divieto di disputare la partita, in caso di necessità.
Rinvio della partita, in caso di necessità.
Fatti anomali avvenuti all'interno o all'esterno del terreno di gioco, anche da parte del pubblico
Regole di giuoco
In Italia, ad integrazione delle 17 regole del "Regolamento Ufficiale A.I.A. - F.I.G.C.", il settore arbitrale prevede la regola 18, ovvero che, nei casi di decisione difficile o dubbia, l'arbitro deve adoperare il proprio buon senso. Sostanzialmente, si tratta di un'applicazione sportiva del principio giuridico In dubio pro reo.

Inappellabilità delle decisioni dell'arbitro
Le decisioni dell'arbitro relative ai fatti di gioco sono inappellabili e l'arbitro può modificarle a suo insindacabile giudizio solo in caso di ripensamento che lo porti a ritenere errata una sua decisione prima che il gioco sia stato ripreso.

Organizzazione arbitrale in Italia
In Italia tutte le gare considerate ufficiali o comunque organizzate dalla FIGC, dalle leghe o dai comitati, devono essere dirette da ufficiali di gara designati dal competente organo tecnico dell' Associazione Italiana Arbitri (AIA)[1]. In caso della mancanza dell' arbitro designato, le società hanno l' obbligo di cercare un altro arbitro federale che può sostituire il collega. In Italia l'età minima per diventare arbitro federale è 15 anni e la massima 35 (anche se si più arbitrare fino a 45 anni)[2].

Tessera federale
Gli arbitri italiani hanno diritto ad una tessera federale che permette loro di entrare gratis negli stadi d'Italia, per poter assistere a gare organizzate dalla FIGC[3].

Scuole arbitrali
In Italia l'aspirante arbitro deve seguire un corso delle durata di circa due mesi presso una sezione AIA, per acquisire la conoscenza del regolamento del calcio. Al termine del corso, i candidati effetuano due esami di abilitazione, scritto ed orale.

Categorie di arbitri italiani
La carriera di un arbitro di calcio è scaglionata in vari settori di appartenenza.

Il più basso è l' OTP, l'Organo Tecnico Provinciale, in genere fino alla seconda categoria.
Il primo passaggio è quello al CRA, il Comitato Regionale Arbitri, dove in genere vengono dirette gare che vanno dalla prima categoria fino all'eccellenza.
A seguire c'è il passaggio alla CAI, il Comitato Arbitri Interregionale, primo passaggio a livello nazionale. In questa cetegoria vengono dirette le migliori gare di promozione ed eccellenza facendo viaggiare i giovani fischietti in tutta Italia.
A seguire la CAN D, che prosegue il cammino della CAI a livello di serie D.
La tappa successiva è la CAN PRO, la vecchia serie C.
Infine la CAN A/B, la serie A arbitrale, formata dalla elite chiamata a dirigere gare di serie A e B.

Categorie di arbitri italiani internazionali [modifica]
Per quanto riguarda l'ambito internazionale la categoria degli arbitri più prestigiosa è quella Elite, dove compaiono i migliori 29 arbitri d'Europa. A seguire ci sono la Premier Category, la Second Category e la Third Category.

La categoria del dirigente arbitro
Per approfondire, vedi la voce Dirigente arbitro.

In Italia, a causa del numero insufficiente di arbitri federali, in alcuni campionati minori il competente organo Tecnico Provinciale della F.I.G.C. può autorizzare un dirigente della società ospitante (o in rari casi della ospitata) a ricoprire il ruolo del direttore di gara. Questo dirigente viene comunemente chiamato "Dirigente arbitro" o in rari casi "arbitro di base". Questa figura è presente fino alla categoria degli esordienti[4], ultima categoria non agonistica. Per la categoria pulcini e piccoli amici, tutto ciò non avviene, infatti sarà un semplice istruttore a dirigere la gara, senza per altro indossare la divisa e utilizzare i cartellini gialli e rossi.
mauretto58
00Tuesday, November 24, 2009 8:05 PM

ORGANI DI
CONTROLLO AMM.VO
SERVIZIO ISPETTIVO NAZIONALE

Antonio ZAPPI
responsabile

Carlo POLCI
vice responsabile

Gaetano CONDELLO
Mario COSTANTINO
Massimo FUSCHI
Emanuele IACHETTI
Riccardo IOSEFFI
Emilio ISOARDI
Francesco LUNDARI
Giacomo MILELLA
Giovanni RUSSO
Carmelo TRIPODI
Moreno VOLPI
componenti

Francesco FINISIO
componente segretario
COLLEGIO REVISORI
SEZIONI

ASSEMBLEA
GENERALE
PRESIDENTE
Marcello NICCHI

VICE PRESIDENTE
Narciso PISACRETA

COMITATO NAZIONALE

Filippo A. CAPELLUPO
Umberto CARBONARI
Massimo DELLA SIEGA
Maurizio GIALLUISI
Erio IORI
Giancarlo PERINELLO
Alfredo TRENTALANGE
Resp. Settore Tecnico
Pierluigi COLLINA
Stefano BRASCHI
Stefano FARINA
Carlo PACIFICI
Andrea LASTRUCCI
Comm. OO.TT.NN.
Roberto ROSETTI
Rappr. Arbitri in attività

SEGRETARIO
Francesco MELONI
VICE SEGRETARIO
Massimo SOLFANELLI
COORD. SEGRETERIE OO.TT.NN.
Danilo FILACCHIONE

ORGANI
CONSULTIVI
COMMISSIONE ESPERTI LEGALI
ORGANI
TECNICI
C.A.N. A-B

Pierluigi COLLINA
responsabile

Gennaro BORRIELLO
Tarcisio SERENA
Alessandro STAGNOLI

C.A.N. PRO

Stefano BRASCHI
responsabile

Paolo BALDACCI
Pietro D'ELIA
Domenico MESSINA
Sergio ZUCCOLINI
C.A.N. D

Stefano FARINA
responsabile

Nicola AYROLDI
Alberto BOSCHI
Francesco CAPRARO
Piero CECCARINI
Sauro CEROFOLINI
Roland HERBERG
Ciro PEGNO
Luigi STELLA
Giovanni STEVANATO
C.A.I.

Carlo PACIFICI
responsabile

Stefano CALABRESE
Claudio CAPRINI
Michele CAVARRETTA
Paolo DONDARINI
Piergiuseppe FARNETI
Mauro FELICANI
Antonino GAROFALO
Francesco NATILLA
Luca PALANCA
Enrico PREZIOSI
Domenico RAMICONE
Pierpaolo ROSSI
Francesco SQUILLACE
C.A.N. 5

Andrea LASTRUCCI
commissario

Francesco FALVO
Claudio MATTIACCI
Antonio MAZZA
Alessandro RADICELLO
Franco VENERANDO
PRESIDENTI C.R.A.

Pasquale RODOMONTI
(Abruzzo)
Roberto CELI
(Basilicata)
Stefano ARCHINA’
(Calabria)
Alberto RAMAGLIA
(Campania)
Dario PIANA
(Emilia Romagna)
Gilberto DAGNELLO
(Friuli V. G.)
Nazzareno CECCARELLI
(Lazio)
Andrea TORTI
(Liguria)
Alberto ZAROLI
(Lombardia)
Renato PICCHIO
(Marche)
Carlo SCARATI
(Molise)
Gianmario CUTTICA
(Piemonte - Valle A.)
Raffaele GIOVE
(Puglia)
Gavino PALA
(Sardegna)
Rosario D’ANNA
(Sicilia)
Ciro CAMEROTA
(Toscana)
Denis SALATI
(Trentino A.A.)
Francesco AMELIA
(Umbria)
Roberto BETTIN
(Veneto)
PRESIDENTI DI SEZIONE

SETTORE
TECNICO
SETTORE TECNICO

Alfredo TRENTALANGE
responsabile

Sabrina RONDOLETTI
(Nord)
Vincenzo FIORENZA
(Centro)
Antonino ZAMPAGLIONE
(Sud )
vice-responsabili

Marco FALSO
coordinatore
AREA FORMAZIONE

Perfezionamento Tecnico AE AA OA
Marco IVALDI
responsabile

Preparazione Atletica
Rosario Andrea CARLUCCI
responsabile

Studio comunicazione e Marketing
Attilio CONSONNI
responsabile

Mentor/Talent Program
UEFA Convention
AREA STUDIO

Regolamento, guida pratica e materiale didattico
Vincenzo MELI
responsabile

Bio-medico
Angelo PIZZI
responsabile

Informatica
Simone MANCINI
responsabile

Servizi Statistici

ASS.VA/SERVIZI

Analisi e verifica tecnica
Efisio CASU
responsabile

Attività Associative e solidarietà
Mario FACCHIN
responsabile

ORGANI
DIRETTIVI
CONSIGLIO
CENTRALE
PRESIDENTI
C.R.A.
COMITATO
REGIONALE
CONSULTA
REGIONALE
ASSEMBLEA
SEZIONALE
PRESIDENTI
SEZIONE
CONSIGLIO
DIR. SEZ.

ORGANI
DI GIUSTIZIA
COMMISSIONE
DISCIPLINA D'APPELLO

Aldo BISSI
presidente

Roberto MANCINELLI
vice presidente

Tito BORRELLO
Aniello DI MAURO
Roberto TESEO
Rosario TUCCI
componenti

Rosario GERONIMO
segretario
COMMISSIONE
DISCIPLINA NAZIONALE

Paolo D'AGOSTINI
presidente

Angela ESPOSITO
vice presidente

Paolo BOLLEY
Gianluca CIOTTI
Rosario D'ONOFRIO
Andrea SANDRONI
componenti

Iacopo STRAGAPEDE
segretario
COMMISSIONI
DISCIP. REGIONALI
PROCURA
ARBITRALE

Carlo CREMONINI
procuratore

Luigi D'ERRICO
vice procuratore

Valentino GENTILE
Fabio GUGLIOTTA
Giacomo MONSELLATO
Pasquale PARDI
Valerio VALENSIN
sostituti

Bruno VETRONE
segretario
Giuseppe BRUNO
(Abruzzo)
Marco TRIPALDI
(Basilicata)
Eugenio PITARO
(Calabria)
Vitt. D'ALESSANDRO Giuliano GRILLI
Mario NIGRO
Robertro PECORA
(Campania)
Ettore BORGAZZI
(Emilia Romagna)
Francesco POPIA
(Friuli V. G.)
Antonio COLUCCI
Pierluigi PICCOLOTTI
(Lazio)
Luca DE SIMONE
(Liguria)
Sergio PERRINA
Gerardo DE NICOLA
Antonio SCHIAVONE
(Lombardia)
Gius. GASPARETTI
(Marche)
Michele GENNARELLI
(Molise)
Luigi MANDRONE
(Piemonte - Valle A.)
Emanuele FINO
(Puglia)
Fil. CONTI GALLENTI
(Sardegna)
Giuseppe GIAIMO
(Sicilia)
Federico ALBINI
(Toscana)
Luca TURINELLI
(Trentino A. A.)
Giuseppe TEDESCHI
(Umbria)
Marco ARTUSO
(Veneto)
LA STRUTTURA DIRETTIVA


PRESIDENTE NAZIONALE
VICE PRESIDENTE NAZIONALE
COMITATO NAZIONALE
CONSIGLIO CENTRALE
PRESIDENTE COMITATO REG.LE
COMITATO REGIONALE
CONSULTA REGIONALE
PRESIDENTE SEZIONE
CONSIGLIO DIRETTIVO SEZ.LE


Presidente AIA - Vice Presidente AIA - Componenti - Resp. Sett. Tecnico AIA - Presidenti OO.TT.NN. - Rappresentante arbitri
Comitato Naz.le - Presidenti CRA - Resp.li Organi di disciplina naz. - Resp. Comm. Esperti Legali - Resp. Servizio Ispettivo naz.
Presidente Com. Reg.le - Vice Presidente Com. Reg.le - Componenti Com. Reg.le
Comitato Regionale - Presidenti di Sezione
Presidente di Sez. - Vice Presidente di Sez. - Consiglieri Sez.
mauretto58
00Saturday, November 28, 2009 1:40 PM
ISCRIZIONE PER ARBITRI IN ETA' MAGGIORENNE
ALLA SEZIONE A.I.A. DI
________________________
DOMANDA DI ISCRIZIONE A CORSO ARBITRI DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI DELLA
F.I.G.C. CON CONTESTUALE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO E DI
CERTIFICAZIONI AMMINISTRATIVE
(Art. 46 D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000)
Il/la sottoscritto/a ____________________________________________________________________________________________
(cognome nome)
nato a ___________________________________________________ (_________________) il _________________________
(luogo) ( prov. o stato est.)
residente a ____________________________________________ (_____) in ___________________________________ n. ____
(luogo) (prov.) (indirizzo)
cellulare __________________________________ e-mail __________________________________________________________
consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall’art.76 del
D.P.R. n.445 del 28/12/2000, CHIEDE di poter partecipare al Corso di qualificazione alla funzione di Arbitro di calcio e, pertanto,
DICHIARA
di essere nato/a _________________________________________ (_______) il ___________________
di essere residente a______________________________________ (_______) in _______________________________ n. _____
di essere cittadino italiano
di essere cittadino_________________________________ (se prescritto per i cittadini extracomunitari) in possesso del permesso
di soggiorno n._____________ rilasciato da_______________________ in data______________
di avere conseguito il titolo di studio della scuola media inferiore obbligatoria o equipollente
di possedere il titolo di studio di ________________________
di svolgere la seguente attività __________________________
di non aver già acquisito la qualifica di arbitro fuori quadro in un precedente rapporto associativo conclusosi con le dimissioni
accettate e non esser stato destinatario di provvedimenti di non rinnovo tessera e disciplinari più gravi della sospensione per oltre
sei mesi
di non essere attualmente tesserato per alcuna società affiliata alla F.I.G.C.
di essere attualmente tesserato quale calciatore/allenatore presso la società_______________, con conseguente applicazione,
all’atto del conseguimento della qualifica di arbitro, della decadenza ex art. 40 N.F.O.I. della F.I.G.C.
di possedere il seguente numero di codice fiscale ________________
di non essere stato dichiarato fallito in proprio o quale socio di società di persone e di non aver riportato condanne penali anche
non definitive per delitti dolosi nell’ultimo decennio
di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di
prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa
di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali
Dichiara, altresì, di voler sottoscrivere per accettazione il codice etico dell’A.I.A. e di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui
al D. Lgs. n. 196/2003, che i dati personali raccolti, anche di natura medica, saranno trattati, anche con strumenti informatici, per le
finalità associative e tecniche dell’A.I.A. e di dare, a tal fine, formale consenso al trattamento dei predetti dati.
Si allega copia del documento di identità del dichiarante.
_________________ il _______________
(luogo) (data) Il dichiarante
________________________
(firma)
N.B.: Si prega di barrare le singole voci attestanti la posizione del singolo candidato e completare, ove richiesto, le stesse. La mancata crocettatura delle voci attesta la non
sussistenza delle condizioni ivi precisate.
mauretto58
00Saturday, November 28, 2009 1:42 PM
ISCRIZIONE PER ARBITRI IN ETA' MINORENNE
(in caso di candidato di minore età)
ALLA SEZIONE A.I.A. DI
_______________________
DOMANDA DI ISCRIZIONE A CORSO ARBITRI DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI DELLA F.I.G.C. CON
CONTESTUALE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO E DI CERTIFICAZIONI AMMINISTRATIVE DA
PARTE DEL GENITORE O DI CHI ESERCITA LA PATRIA POTESTA’
(Art. 46 D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000)
Il/la sottoscritto/a __________________________________________________________________________________________________
(cognome nome)
nato a __________________________________________________________ (_________________) il ___________________________
(luogo) ( prov. o stato est.) (data)
residente a __________________________________________________ (_____) in ___________________________________ n. ____
(luogo) (prov.) (indirizzo)
nella sua qualità di esercente la potestà genitoriale di ___________________________________________________________________
(cognome e nome dell’aspirante Arbitro)
con numero di cellulare ___________________________ e-mail ____________________________________________________________
(cellulare dell’aspirante Arbitro) (e-mail dell’aspirante Arbitro)
consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall’art.76 del D.P.R.
n.445 del 28/12/2000,
DICHIARA
ai fini della partecipazione del predetto minore al corso per arbitri dell’A.I.A. che lo stesso:
è nato/a __________________________________________ (_______) il ___________________
è residente a_______________________________________ (_______) in _______________________________ n. _____
è cittadino italiano
è cittadino_______________________________________ (se prescritto per i cittadini extracomunitari) in possesso del permesso di
soggiorno n._____________ rilasciato da_______________________ in data______________
ha conseguito il titolo di studio della scuola media inferiore obbligatoria o equipollente
possiede il titolo di studio di ______________________________________________
svolge la seguente attività ________________________________________________
non è stato destinatario di provvedimenti di non rinnovo tessera e disciplinari più gravi della sospensione per oltre sei mesi
non è attualmente tesserato per alcuna società affiliata alla F.I.G.C.
è attualmente tesserato quale calciatore presso la società_________________________, con conseguente applicazione, all’atto del
conseguimento della qualifica di arbitro, della decadenza ex art. 40 N.F.O.I. della F.I.G.C.
ha il seguente numero di codice fiscale ________________________________________________
non è stato dichiarato fallito in proprio o quale socio di società di persone e non ha riportato condanne penali anche non definitive
per delitti dolosi nell’ultimo decennio
non ha riportato condanne penali e non è destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di
decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa
non è a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali
Dichiara, altresì, di voler sottoscrivere per accettazione il codice etico dell’A.I.A. e di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui al D.
Lgs. n. 196/2003, che i dati personali raccolti, anche di natura medica, saranno trattati, anche con strumenti informatici, per le finalità
associative e tecniche dell’A.I.A. e di dare, a tal fine, formale consenso al trattamento dei predetti dati.
Si allega copia del documento di identità del dichiarante e del minore.
_________________ il ________________
(luogo) (data) Il dichiarante esercente la potestà _______________________________
(firma)
Con riferimento a quanto sopra esposto manifesto la piena volontà e CHIEDO, pertanto, di poter partecipare al Corso di
qualificazione alla funzione di Arbitro di calcio.
_________________ il ________________ L’aspirante Arbitro _______________________________
(luogo) (data) (firma)
N.B.: Si prega di barrare le singole voci attestanti la posizione del singolo candidato e completare, ove richiesto, le stesse. La mancata crocettatura delle voci attesta la non
sussistenza delle condizioni ivi precisate.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:24 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com