Previous page | 1 | Next page

In quanti si trovano in questa situazione?

Last Update: 10/10/2017 11:13 AM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 14
Location: ROMA
Age: 32
Gender: Male
10/9/2017 12:01 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote


A proposito sentite le parole di Lorenzo Insigne in quanti si rispecchiano in questa situazione con i propri figli?

O comunque hanno vissuto anche se non direttamente esperienze simili?E molto probabilmente non con un finale così


La storia di Lorenzo Insigne

www.crisidelcalcioitaliano.it/le-parole-insigne-alla-uefa-sottovalutata-denuncia-rivolta-ai-settori-giovanili-i...
UeUe
[Unregistered]
10/9/2017 6:25 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
[POSTQUOTE][QUOTE:135001134=DanieleLalli, 09/10/2017 12.01]
A proposito sentite le parole di Lorenzo Insigne in quanti si rispecchiano in questa situazione con i propri figli?

O comunque hanno vissuto anche se non direttamente esperienze simili?E molto probabilmente non con un finale così


La storia di Lorenzo Insigne

www.crisidelcalcioitaliano.it/le-parole-insigne-alla-uefa-sottovalutata-denuncia-rivolta-ai-settori-giovanili-i...[/QUOTE][/POSTQUOTE]


Tutto vero, ma di Verratti, Insigne, Messi, Maradona e B. Conti non è che ce ne sono tanti, e comunque sono talmente bravi che arrivano ugualmente.
Il problema vero del settore giovanile è che non vogliono più perder tempo, quindi se un mister deve allenare 25/30 ragazzi (parlando di professionismo) preferisce l'istant team che gli consente di raggiungere l'obiettivo prima e in più salva la poltrona.

Cosa completamente diversa nel mondo del dilettantismo, dove secondo il mio modesto parere, dovrebbero portare avanti le 2 tipologie di calciatore, ma senza danneggiare quello meno prestante (cioè farlo giocare quanto quello dotato fisicamente) per poi raccogliere eventuali frutti a fine ciclo giovanile.

Probabilmente
[Unregistered]
10/10/2017 9:25 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

probabilmente io
Da giovane mi è capitata più o meno la stessa cosa ma nel mio caso il problema non era squisitamente atletico bensì di pecunia.......Mio figlio, mio malgrado, si è innamorato (ovviamente) di questo "giuoco" ed effettivamente, nonostante che a detta di molti (anche dell'ambiente) sia portato, il fatto che sia un po più piccolino degli altri lo penalizza.
Purtroppo non credo che al giorno d'oggi nel nostro paese se uno è veramente bravo comunque arriva, perché non mi risulta che nel nostro paese sia riconosciuta la meritocrazia specialmente dove girano i soldi e quindi ci sono forti interessi personali.
Scuole calcio: necessità di vincere per farsi un blasone e una volta ottenuta la qualifica elite necessità di mantenerla perciò selezione con i criteri descritti in questo intervento', dopodiché inizia la fase dove si fa sul serio, perciò premi di preparazione, pagamento di convitti in società professionistiche ecc. E qua entra in gioco preponderantemente il "vecchio" discorso della pecunia che va ad aggiungersi al RAE anche questo secondo me non andrebbe sottovalutato.
Perchè non facciamo svolgere le attivitità sportive giovanili in ambito scolastico come in altri paesi? Prevedendo magari anche borse di studio ed agevolazioni per i meno abbienti "veri" e perchè no re introdurre le vecchie classi di suddivisione delle categorie giovanili in primo e secondo semestre e rispettare i tempi di crescita di tutti i giovani calciatori.
Probabilmente
[Unregistered]
10/10/2017 9:25 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

probabilmente io
Da giovane mi è capitata più o meno la stessa cosa ma nel mio caso il problema non era squisitamente atletico bensì di pecunia.......Mio figlio, mio malgrado, si è innamorato (ovviamente) di questo "giuoco" ed effettivamente, nonostante che a detta di molti (anche dell'ambiente) sia portato, il fatto che sia un po più piccolino degli altri lo penalizza.
Purtroppo non credo che al giorno d'oggi nel nostro paese se uno è veramente bravo comunque arriva, perché non mi risulta che nel nostro paese sia riconosciuta la meritocrazia specialmente dove girano i soldi e quindi ci sono forti interessi personali.
Scuole calcio: necessità di vincere per farsi un blasone e una volta ottenuta la qualifica elite necessità di mantenerla perciò selezione con i criteri descritti in questo intervento', dopodiché inizia la fase dove si fa sul serio, perciò premi di preparazione, pagamento di convitti in società professionistiche ecc. E qua entra in gioco preponderantemente il "vecchio" discorso della pecunia che va ad aggiungersi al RAE anche questo secondo me non andrebbe sottovalutato.
Perchè non facciamo svolgere le attivitità sportive giovanili in ambito scolastico come in altri paesi? Prevedendo magari anche borse di studio ed agevolazioni per i meno abbienti "veri" e perchè no re introdurre le vecchie classi di suddivisione delle categorie giovanili in primo e secondo semestre e rispettare i tempi di crescita di tutti i giovani calciatori.
Probabilmente
[Unregistered]
10/10/2017 9:25 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

probabilmente io
Da giovane mi è capitata più o meno la stessa cosa ma nel mio caso il problema non era squisitamente atletico bensì di pecunia.......Mio figlio, mio malgrado, si è innamorato (ovviamente) di questo "giuoco" ed effettivamente, nonostante che a detta di molti (anche dell'ambiente) sia portato, il fatto che sia un po più piccolino degli altri lo penalizza.
Purtroppo non credo che al giorno d'oggi nel nostro paese se uno è veramente bravo comunque arriva, perché non mi risulta che nel nostro paese sia riconosciuta la meritocrazia specialmente dove girano i soldi e quindi ci sono forti interessi personali.
Scuole calcio: necessità di vincere per farsi un blasone e una volta ottenuta la qualifica elite necessità di mantenerla perciò selezione con i criteri descritti in questo intervento', dopodiché inizia la fase dove si fa sul serio, perciò premi di preparazione, pagamento di convitti in società professionistiche ecc. E qua entra in gioco preponderantemente il "vecchio" discorso della pecunia che va ad aggiungersi al RAE anche questo secondo me non andrebbe sottovalutato.
Perchè non facciamo svolgere le attivitità sportive giovanili in ambito scolastico come in altri paesi? Prevedendo magari anche borse di studio ed agevolazioni per i meno abbienti "veri" e perchè no re introdurre le vecchie classi di suddivisione delle categorie giovanili in primo e secondo semestre e rispettare i tempi di crescita di tutti i giovani calciatori.
Probabilmente
[Unregistered]
10/10/2017 10:36 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Scusate
Scusate per un errore del tablet è stata pubblicata la risposto più volte

OK
[Unregistered]
10/10/2017 11:13 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: probabilmente io
[POSTQUOTE][QUOTE:135004098=Probabilmente, 10/10/2017 09.25]Da giovane mi è capitata più o meno la stessa cosa ma nel mio caso il problema non era squisitamente atletico bensì di pecunia.......Mio figlio, mio malgrado, si è innamorato (ovviamente) di questo "giuoco" ed effettivamente, nonostante che a detta di molti (anche dell'ambiente) sia portato, il fatto che sia un po più piccolino degli altri lo penalizza.
Purtroppo non credo che al giorno d'oggi nel nostro paese se uno è veramente bravo comunque arriva, perché non mi risulta che nel nostro paese sia riconosciuta la meritocrazia specialmente dove girano i soldi e quindi ci sono forti interessi personali.
Scuole calcio: necessità di vincere per farsi un blasone e una volta ottenuta la qualifica elite necessità di mantenerla perciò selezione con i criteri descritti in questo intervento', dopodiché inizia la fase dove si fa sul serio, perciò premi di preparazione, pagamento di convitti in società professionistiche ecc. E qua entra in gioco preponderantemente il "vecchio" discorso della pecunia che va ad aggiungersi al RAE anche questo secondo me non andrebbe sottovalutato.
Perchè non facciamo svolgere le attivitità sportive giovanili in ambito scolastico come in altri paesi? Prevedendo magari anche borse di studio ed agevolazioni per i meno abbienti "veri" e perchè no re introdurre le vecchie classi di suddivisione delle categorie giovanili in primo e secondo semestre e rispettare i tempi di crescita di tutti i giovani calciatori.[/QUOTE][/POSTQUOTE]

Proposta che quoto al 100%, come in qualsiasi nazione civile lo sport dovrebbe far parte dell'educazione scolastica.
Noi come al solito pensiamo solo al denaro e a come raggiungere l'obiettivo nella maniera più semplice possibilmente con scorciatoie.

Italia Nazione finita senza futuro [SM=g28000]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:36 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com