Previous page | 1 2 | Next page

[Articolo corretto ) un applauso a questo presidente

Last Update: 2/13/2017 1:30 PM
Author
Print | Email Notification    
Genitore
[Unregistered]
2/8/2017 10:54 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

www.gazzettaregionale.it/notizie/antonio-ranieri-animi-troppo-tesi-aboliamo...

Se tutti i presidenti di calcio ragionassero come costui a livello giovanile avremo sicuramente un calcio migliore.
Via personaggi di dubbia moralità dal calcio giovanile.
I nostri figli meritano di vivere uno sport migliore e sano senza pressioni e senza pensare all'importanza del risultato finale.
giusto
[Unregistered]
2/8/2017 11:27 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
[POSTQUOTE][QUOTE:134114043=Genitore, 08/02/2017 10.54]http://www.gazzettaregionale.it/notizie/antonio-ranieri-animi-troppo-tesi-aboliamo-l-elite

Se tutti i presidenti di calcio ragionassero come costui a livello giovanile avremo sicuramente un calcio migliore.
Via personaggi di dubbia moralità dal calcio giovanile.
I nostri figli meritano di vivere uno sport migliore e sano senza pressioni e senza pensare all'importanza del risultato finale. [/QUOTE][/POSTQUOTE]


Sono belle parole, ora servono i fatti.
1) la federazione dovrebbe mettere il paletto a 20/22 tesseramenti
per le categorie agonistiche.Questo oltre a dare piu possibilita
di giocare ai ragazzi rende piu competitive altre realte
oltre le solite blasonate.
2) Purtroppo la riforma che vuole il presidente Ranieri e gia stata attuata nella stagione 2007/2008 o 2008/2009(nn ricordo bene) nella categoria giovanissimi e fu un disastro con molte gare che finivano con punteggi del tipo 20 a 0 infatti duro solo una stagione o due.
3)E cmq anche il presidente Ranieri ammette in questa stagione, ma anche nelle precedenti(gli addetti sanno) che a mandato via ragazzi che avevano fatto la tutta la trafila nella scuola calcio (foraggiando la societa) perche non pronti per certi livelli, di conseguenza si messo sulla linea delle societa piu blasonate.
Concludendo e l'italia a parole siamo tutti bravi e onesti e moralisti ma a questo non seguono mai i fatti
Il carro di buoi
[Unregistered]
2/8/2017 11:45 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
[POSTQUOTE][QUOTE:134114189=giusto, 08/02/2017 11.27]


Sono belle parole, ora servono i fatti.
1) la federazione dovrebbe mettere il paletto a 20/22 tesseramenti
per le categorie agonistiche.Questo oltre a dare piu possibilita
di giocare ai ragazzi rende piu competitive altre realte
oltre le solite blasonate.
2) Purtroppo la riforma che vuole il presidente Ranieri e gia stata attuata nella stagione 2007/2008 o 2008/2009(nn ricordo bene) nella categoria giovanissimi e fu un disastro con molte gare che finivano con punteggi del tipo 20 a 0 infatti duro solo una stagione o due.
3)E cmq anche il presidente Ranieri ammette in questa stagione, ma anche nelle precedenti(gli addetti sanno) che a mandato via ragazzi che avevano fatto la tutta la trafila nella scuola calcio (foraggiando la societa) perche non pronti per certi livelli, di conseguenza si messo sulla linea delle societa piu blasonate.
Concludendo e l'italia a parole siamo tutti bravi e onesti e moralisti ma a questo non seguono mai i fatti[/QUOTE][/POSTQUOTE]


Questo è vero, diciamo che si è adeguato come è normale che sia al sistema e quello che richiede un campionato come l'elite.

Chi è stato mandato via forse non era all'altezza per la società Giardinetti? Qual era il senso di quelle parole?
Ci sarà o no un motivo per cui sono stati mandati via?
Non mi sembra che di questo la società Giardinetti si sia pentita.
Anche perché quest'anno per le categorie Giovanissimi Fascia B e fascia A ( 2003 e 2002 ), hanno fatto razzia anche a Dicembre. Mandato via e preso a più non posso chi si proponeva, costruendo così rose di ben oltre i 20-22 giocatori di cui auspichi tu. Questo comporta che molti ragazzi si passano il fine settimana a guardare i compagni giocare. Perché prenderne così tanti per non farli giocare? Perché non dirgli chiaramente che magari non erano all'altezza? Forse per un mero discorso di interesse? Non lo so, ma sono domande che mi pongo.

Allora mi viene da pensare, predichi bene e razzoli male sig. Ranieri?

Facile fare la bella figura con l'intervista ma poi nei fatti la società Giardinetti come si sta comportando rispetto alle altre? E qui che si fa la differenza, non con le parole, ci vogliono i fatti.

Il problema non è nemmeno abbandonare l'elite come dice il si. Ranieri e sono convinto che nemmeno lui crede alle parole che dice, ma far si che cambi proprio la mentalità di tutto questo sistema marcio perché a farlo marcire sono le persone di cui ne fanno parte tra dirigenti, procuratori, direttori sportivi, allenatori e presidenti che sono senza scrupoli.

Poi il sig. Ranieri nell'articolo dice " Mi sto accorgendo di una situazione generale preoccupante: in queste categorie più importanti vedo traffico di giocatori da una società all’altra, lecito o no, tra realtà amiche o non che cercano di fregarsi a vicenda"

Ma perché questo al Giardinetti non avviene? L'ha detto lui stesso che ha mandato via molti ragazzi che hanno fatto tutta la trafila perché ha sottointeso che non erano adatti al campionato elite ( non entro nel merito di come alcuni siano stati trattati, preferisco evitare ). E quelli che sono arrivati non sono stete fatte trattative?

Continua- ose da 40 giocatori portati in ritiro oppure rivalità tra club e tutta una serie di meccanismi che secondo me andranno sempre peggio - prosegue Antonio Ranieri -

Al Giardinetti forse non arrivano a 40 giocatori, ma fare rose troppo ampie si anche qui capita.

Per cui non facciamo i santi quando non lo siamo.



INCOERENZA
[Unregistered]
2/8/2017 12:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

"Io ho dovuto amaramente, e sottolineo amaramente, rinunciare ad alcuni ragazzi provenienti dalla scuola calcio per poter fare l’Elite"

Poteva tenerseli, caro Presidente, e rischiare la retrocessione...........ma, in fondo, per Lei, che problema c'era?
Infatti non lo ha fatto.

Si chiama CALCIO, a livello agonistico.

Si gioca per divertirsi e VINCERE.

Chi è forte, gioca e vince;
chi è meno forte gioca comunque con chi vuole e si diverte.

Che mondo incoerente!!!!!!!!!!!!!!!!
veris
[Unregistered]
2/8/2017 12:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

pres
dice cose giuste moralmente di sani principi..poi si perde quando dice ho dovuto fare a meno..cioe' condanna poi si adegua non mi piace il falso moralismo
jgriej
[Unregistered]
2/8/2017 1:47 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: pres
Al di là che possa comportarsi in modo coerente o no, il Presidente dice cose esatte e vere. Si stà arrivando a liveli di esasperazione preoccupanti. Tutti dovrebbero darsi una calmata e un pò di gioia dovrebbe ricomparire sui campi di calcio giovanile. Alle partite vedo solo dirigenti scuri in volto se perdono, tronfi se vincono, genitori strafottenti se vincono, genitori frustrati se perdono ed in mezzo a tutto questo confusi e tristi i ragazzi ormai stressati e non più divertiti dal calcio.





[POSTQUOTE][QUOTE:134114656=veris, 08/02/2017 12.56]dice cose giuste moralmente di sani principi..poi si perde quando dice ho dovuto fare a meno..cioe' condanna poi si adegua non mi piace il falso moralismo [/QUOTE][/POSTQUOTE]


Il carro di buoi
[Unregistered]
2/8/2017 1:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
[POSTQUOTE][QUOTE:134114522=INCOERENZA, 08/02/2017 12.32]"Io ho dovuto amaramente, e sottolineo amaramente, rinunciare ad alcuni ragazzi provenienti dalla scuola calcio per poter fare l’Elite"

Poteva tenerseli, caro Presidente, e rischiare la retrocessione...........ma, in fondo, per Lei, che problema c'era?
Infatti non lo ha fatto.

Si chiama CALCIO, a livello agonistico.

Si gioca per divertirsi e VINCERE.

Chi è forte, gioca e vince;
chi è meno forte gioca comunque con chi vuole e si diverte.

Che mondo incoerente!!!!!!!!!!!!!!!![/QUOTE][/POSTQUOTE]

Incoerenza ed ipocrisia allo stato puro.

Si lamenta che le società si preoccupano di vincere e poi lui con la sua fa la stessa cosa.

Il fatto è che non c'è stato alcun pentimento amaro.
Le persone che sono state mandate via non hanno ricevuto nessuna parola, spiegazione o altro per aver fatto tutta la trafila della scuola calcio. Non che ci doveva essere ma evitiamo di dire cose del genere che non ci crede nessuno.
Stessa cosa per a chi è stato fatto capire a Dicembre che non rientrava più nei piani.
Per non parlare della gestione degli allenatori, uno ancora resiste e l'altro è stato mandato via. Chissà perché questa differenza.

Bisogna chiedere al Presidente se si stanno preoccupando dei ragazzi che stanno tenendo fuori e se veramente gli interessa sapere come stanno vivendo queste esclusioni. Secondo me no. Magari il prossimo anno leggeremo un'altra intervista in cui dice che si è pentito amaramente di aver dovuto mandare via altri ragazzi per la partecipazione continua nel campionato elite.

Ma per favore...ma chi ce crede a ste favolette?



Il carro di buoi
[Unregistered]
2/8/2017 1:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: pres
[POSTQUOTE][QUOTE:134114872=jgriej, 08/02/2017 13.47]Al di là che possa comportarsi in modo coerente o no, il Presidente dice cose esatte e vere. Si stà arrivando a liveli di esasperazione preoccupanti. Tutti dovrebbero darsi una calmata e un pò di gioia dovrebbe ricomparire sui campi di calcio giovanile. Alle partite vedo solo dirigenti scuri in volto se perdono, tronfi se vincono, genitori strafottenti se vincono, genitori frustrati se perdono ed in mezzo a tutto questo confusi e tristi i ragazzi ormai stressati e non più divertiti dal calcio.


[/QUOTE][/POSTQUOTE]

Sono d'accordo che tutti si devono dare una calmata.
Ma la soluzione quale sarebbe se chi dice queste cose si comporta alla stessa maniera di chi critica con le dovute differenze ovviamente?
jvisd
[Unregistered]
2/8/2017 2:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: pres
Il problema è troppo importante per essere un terreno di critica ad una singola persona che ha il merioto di aver sollevato il coperchio sotto il quale bolle la pentola.

Dovrebbe essere la federazione a prendere provvedimenti ed abolire le categorie Elite potrebbe essere già un buon inizio. Tanto la squadra più forte vincerebbe lo stesso. I dirigenti delle squadre ed i genitori non sono pronti per questa gerarchia creata dalla Federazione.




[POSTQUOTE][QUOTE:134114893=Il carro di buoi, 08/02/2017 13.50]

Sono d'accordo che tutti si devono dare una calmata.
Ma la soluzione quale sarebbe se chi dice queste cose si comporta alla stessa maniera di chi critica con le dovute differenze ovviamente?
[/QUOTE][/POSTQUOTE]


Il carro di buoi
[Unregistered]
2/8/2017 2:21 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: pres
[POSTQUOTE][QUOTE:134114969=jvisd, 08/02/2017 14.05]Il problema è troppo importante per essere un terreno di critica ad una singola persona che ha il merioto di aver sollevato il coperchio sotto il quale bolle la pentola.

Dovrebbe essere la federazione a prendere provvedimenti ed abolire le categorie Elite potrebbe essere già un buon inizio. Tanto la squadra più forte vincerebbe lo stesso. I dirigenti delle squadre ed i genitori non sono pronti per questa gerarchia creata dalla Federazione.
[/QUOTE][/POSTQUOTE]

Non è una critica a lui come persona, ma come dirigente che non si discosta molto da chi denuncia.

Fammi capire una cosa.
Lui dice di abolire la categoria Elite?
Allora come mai il Giardinetti continua ad essere presente? Tra l'altro con il chiaro intento di salvarsi per le categorie giovanissimi. Il che significa che il Giardinetti vuole continuare ad esserci nel campionato Elite. Per cui di cosa stiamo parlando?
Perché non ha ritirato le squadre a Luglio?
Forse perché ci sono interessi dietro?

Perché parla di preoccupazione di trattative di ragazzi con società amiche e non e poi il Giardinetti fa lo stesso con società amiche ( Lodigiani ti dice niente ) e non?

Parla di rose di 40 giocatori che sappiamo tutti essere assurde, ma come sono assurde Rose di 25-28 ragazzi, non trovi? Perché allora anche il Giardinetti ha fatto rose altamente numeriche per partecipare ai campionati elite? Anche qui a parole diciamo una cosa e nei fatti ne facciamo un'altra?

Se ci si preoccupa tanto dei ragazzi della scuola calcio che sono stati mandati via ( ti dico che non c'è stato alcun pentimento ) perché non ci si preoccupa invece degli attuali ragazzi dei giovanissimi che non giocano? Qualcuno sta salvaguardando le loro esclusioni?
Iniziamo qui a non fare differenze di comportamenti nello stesso spogliatoio. Educhiamo anche gli allenatori ad assumere atteggiamenti corretti verso i ragazzi invece che lasciare che l'antipatia e cose personali abbiano il sopravvento.

In ogni caso, ripeto, non è una critica al sig. Ranieri che ha fatto bene ad esplicare i suoi dubbi. Ma le battaglie si fanno nelle opportuni sedi e non su un giornaletto come G.R.
Tra l'altro la soluzione non è nemmeno eliminare la categoria elite, sarebbero da eliminare ( leggi licenziare ) tutti quei dirigenti ( a tutti i livelli ) che si comportano nel modo in cui descrive il presidente nell'articolo.
Bisogna avere il coraggio di avere persone con i giusti valori all'interno di tutte le società.
Iniziamo a scegliere allenatori che insegnano i ragazzi non solo a giocare ma a credere in se stessi e che sappiano instaurare dialoghi sani, invece di scegliere le consuete prime donne che devono portare risultati alla società.
Però dopo non ci lamentiamo se assistiamo a eventi deplorevoli come ormai da qualche domenica a questa parte ci stanno abituando.
Perché è facile puntare il dito verso gli altri se prima non siamo disposti noi a cambiare.
Allora che il Giardinetti iniziasse a dare il buon esempio. Sarebbe già un primo passo e le parole assumerebbero più coerenza. Non credi?



greq
[Unregistered]
2/8/2017 2:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: pres
Assolutamente d'accordo.

Non entro nel merito del Giardinetti perchè non conosco nulla di questa società.

Ma hai perfettamente ragione sul ruolo degli allenatori. Assisto all'assurdo che in alcune partite non utilizzano tutti i ragazzi che hanno in panchina: ma come si fà?
Sono ragazzi del tuo gruppo che alleni ed in cui dovresti avere fiducia per dare il cambio a chi di quelli in campo ha sicuramente dato tutto. Come si fà non far giocare un ragazzo almeno 10 minuti in nome di una vittoria o dell'equilibrio tattico da mantenere? Ma al corso di allenatori cosa gli insegnano relativamente a questo punto?

Per non parlare di chi non viene mai convocato: ma la stessa società se lo ha tesserato vuol dire che qualcosa ha intravisto nel ragazzo. Ora è così scarso da non poter neanche essere chiamato per una partita?

Ecco dove la Federazione dovrebbe intervenire: abolizione degli Elite, obbligo di far giocare tutti i 18 convocati in panchina, finestre di svincolo aperte per tutto l'anno chi non è convocato per 4 partite di fila pur essendo disponibile, cioè non infortunato.


[POSTQUOTE][QUOTE:134115026=Il carro di buoi, 08/02/2017 14.21]

Non è una critica a lui come persona, ma come dirigente che non si discosta molto da chi denuncia.

Fammi capire una cosa.
Lui dice di abolire la categoria Elite?
Allora come mai il Giardinetti continua ad essere presente? Tra l'altro con il chiaro intento di salvarsi per le categorie giovanissimi. Il che significa che il Giardinetti vuole continuare ad esserci nel campionato Elite. Per cui di cosa stiamo parlando?
Perché non ha ritirato le squadre a Luglio?
Forse perché ci sono interessi dietro?

Perché parla di preoccupazione di trattative di ragazzi con società amiche e non e poi il Giardinetti fa lo stesso con società amiche ( Lodigiani ti dice niente ) e non?

Parla di rose di 40 giocatori che sappiamo tutti essere assurde, ma come sono assurde Rose di 25-28 ragazzi, non trovi? Perché allora anche il Giardinetti ha fatto rose altamente numeriche per partecipare ai campionati elite? Anche qui a parole diciamo una cosa e nei fatti ne facciamo un'altra?

Se ci si preoccupa tanto dei ragazzi della scuola calcio che sono stati mandati via ( ti dico che non c'è stato alcun pentimento ) perché non ci si preoccupa invece degli attuali ragazzi dei giovanissimi che non giocano? Qualcuno sta salvaguardando le loro esclusioni?
Iniziamo qui a non fare differenze di comportamenti nello stesso spogliatoio. Educhiamo anche gli allenatori ad assumere atteggiamenti corretti verso i ragazzi invece che lasciare che l'antipatia e cose personali abbiano il sopravvento.

In ogni caso, ripeto, non è una critica al sig. Ranieri che ha fatto bene ad esplicare i suoi dubbi. Ma le battaglie si fanno nelle opportuni sedi e non su un giornaletto come G.R.
Tra l'altro la soluzione non è nemmeno eliminare la categoria elite, sarebbero da eliminare ( leggi licenziare ) tutti quei dirigenti ( a tutti i livelli ) che si comportano nel modo in cui descrive il presidente nell'articolo.
Bisogna avere il coraggio di avere persone con i giusti valori all'interno di tutte le società.
Iniziamo a scegliere allenatori che insegnano i ragazzi non solo a giocare ma a credere in se stessi e che sappiano instaurare dialoghi sani, invece di scegliere le consuete prime donne che devono portare risultati alla società.
Però dopo non ci lamentiamo se assistiamo a eventi deplorevoli come ormai da qualche domenica a questa parte ci stanno abituando.
Perché è facile puntare il dito verso gli altri se prima non siamo disposti noi a cambiare.
Allora che il Giardinetti iniziasse a dare il buon esempio. Sarebbe già un primo passo e le parole assumerebbero più coerenza. Non credi?



[/QUOTE][/POSTQUOTE]


Il carro di buoi
[Unregistered]
2/8/2017 3:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: pres
[POSTQUOTE][QUOTE:134115168=greq, 08/02/2017 14.50]Assolutamente d'accordo.

Non entro nel merito del Giardinetti perchè non conosco nulla di questa società.

Ma hai perfettamente ragione sul ruolo degli allenatori. Assisto all'assurdo che in alcune partite non utilizzano tutti i ragazzi che hanno in panchina: ma come si fà?
Sono ragazzi del tuo gruppo che alleni ed in cui dovresti avere fiducia per dare il cambio a chi di quelli in campo ha sicuramente dato tutto. Come si fà non far giocare un ragazzo almeno 10 minuti in nome di una vittoria o dell'equilibrio tattico da mantenere? Ma al corso di allenatori cosa gli insegnano relativamente a questo punto?

Per non parlare di chi non viene mai convocato: ma la stessa società se lo ha tesserato vuol dire che qualcosa ha intravisto nel ragazzo. Ora è così scarso da non poter neanche essere chiamato per una partita?

Ecco dove la Federazione dovrebbe intervenire: abolizione degli Elite, obbligo di far giocare tutti i 18 convocati in panchina, finestre di svincolo aperte per tutto l'anno chi non è convocato per 4 partite di fila pur essendo disponibile, cioè non infortunato.


[/QUOTE][/POSTQUOTE]

Assolutamente d'accordo con te.
Se non convochi mai un ragazzo però lo tesseri vuol dire che ho lo hai fatto solo per soldi, non trovo altra spiegazione.
Di questa vergogna mi chiedo come mai non ne fa menzione il caro Presidente.

Sul discorso allenatori sfondi una porta aperta, ci sono degli comportamenti che hanno dell'assurdo.
Poi tutti sti fenomeni che non possono essere sostituiti li devo ancora vedere in tanti anni che frequento i campi di calcio.

Il carro di buoi
[Unregistered]
2/8/2017 3:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

fdf
[Unregistered]
2/8/2017 3:43 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: pres
Si vedono partite con ragazzi con la lingua ed gli occhi di fuori a 10 minuti dal termine ed altri in panchina che non vengono fatti entrare e che sarebbero pronti a dare tutto in quei 10 minuti dopo essersi allenati tutta la settimana: ma tu allenatore cosa hai in testa? cosa credi che ti stai giocando? lo hai scelto tu quel ragazzo in panchina o quantomeno la società.

Per chi non viene mai convocato penso che siano più realistico parlare di accanimento verso il ragazzo verso il quale non si nutre alcun rispetto piuttosto che di soldi, almeno finchè si resta a livello di società dilettantistiche.



[POSTQUOTE][QUOTE:134115297=Il carro di buoi, 08/02/2017 15.20]

Assolutamente d'accordo con te.
Se non convochi mai un ragazzo però lo tesseri vuol dire che ho lo hai fatto solo per soldi, non trovo altra spiegazione.
Di questa vergogna mi chiedo come mai non ne fa menzione il caro Presidente.

Sul discorso allenatori sfondi una porta aperta, ci sono degli comportamenti che hanno dell'assurdo.
Poi tutti sti fenomeni che non possono essere sostituiti li devo ancora vedere in tanti anni che frequento i campi di calcio.

[/QUOTE][/POSTQUOTE]


Il carro di buoi
[Unregistered]
2/8/2017 4:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: pres
[POSTQUOTE][QUOTE:134115423=fdf, 08/02/2017 15.43]Si vedono partite con ragazzi con la lingua ed gli occhi di fuori a 10 minuti dal termine ed altri in panchina che non vengono fatti entrare e che sarebbero pronti a dare tutto in quei 10 minuti dopo essersi allenati tutta la settimana: ma tu allenatore cosa hai in testa? cosa credi che ti stai giocando? lo hai scelto tu quel ragazzo in panchina o quantomeno la società.

Per chi non viene mai convocato penso che siano più realistico parlare di accanimento verso il ragazzo verso il quale non si nutre alcun rispetto piuttosto che di soldi, almeno finchè si resta a livello di società dilettantistiche.


[/QUOTE][/POSTQUOTE]

Di nuovo d'accordo con te.
Se è stato scelto poi non può essere che non venga mai convocato.
Perché allora non sei stato onesto nel dire a Dicembre che non rientrava nei tuoi piani?
Evidentemente c'è dell'altro e di cui non si vuole far menzione.
O forse come dici tu è semplicemente accanimento verso determinati ragazzi.
osservatore
[Unregistered]
2/8/2017 4:57 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

elite
Credo che il problema sia proprio il fatto che si siano fatti due gironi di élite, con la conseguenza che ci sono squadre di un livello non adeguato alla categoria e quando si scontrano con squadre di livello superiore i nervi e le animosità arrivano al limite dell'indecenza,proprio perché si gioca la partita della vita.Nello sport esistono le categorie da sempre e chiunque può giocare a tutti i livelli,senza mortificare i ragazzi che pur di giocare in élite fanno panchina tutta la stagione.
Sgamato
[Unregistered]
2/8/2017 5:00 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: elite
[POSTQUOTE][QUOTE:134115721=osservatore , 08/02/2017 16.57]Credo che il problema sia proprio il fatto che si siano fatti due gironi di élite, con la conseguenza che ci sono squadre di un livello non adeguato alla categoria e quando si scontrano con squadre di livello superiore i nervi e le animosità arrivano al limite dell'indecenza,proprio perché si gioca la partita della vita.Nello sport esistono le categorie da sempre e chiunque può giocare a tutti i livelli,senza mortificare i ragazzi che pur di giocare in élite fanno panchina tutta la stagione.[/QUOTE][/POSTQUOTE]


Per poi scoprire magari che chi gioca o viene convocato non è tanto meglio di chi rimane fuori. A volte è l'esatto contrario. Ma questo è un altro discorso.
Applausi??
[Unregistered]
2/9/2017 6:29 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

parole, parole, parole...
Chiedete al presidente Ranieri a cosa servono i tanti (tanti!) ragazzi campani da lui tesserati (e messi a convitto) nelle ultime stagioni e se sono più bravi di quelli mandati via.
Forse voleva imitare società più blasonate, NTTT, Vigor, ecc.,che hanno fatto girare per Roma qualche decina di giovani calciatori provenienti da Campania, Abruzzo, Sicilia...
Hanno intasato le rose e poi sono spariti quasi tutti.
I ragazzi romani non sono buoni?
Portano meno soldi (dopo anni di Scuola calcio)?
Che ne dice Ranieri?
Facile
[Unregistered]
2/9/2017 9:57 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

a Roma con le migliaia di ragazzi delle,scuole calcio, con un lavoro vero di cantera si potrebbero crescere e selezionati veri talenti nel giro di pochi anni. Ma sarebbe troppo onesto e l'onesta' non paga si sa
parole Ranieri Parole
[Unregistered]
2/9/2017 10:23 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: parole, parole, parole...
[POSTQUOTE][QUOTE:134120711=Applausi??, 09/02/2017 18.29]Chiedete al presidente Ranieri a cosa servono i tanti (tanti!) ragazzi campani da lui tesserati (e messi a convitto) nelle ultime stagioni e se sono più bravi di quelli mandati via.
Forse voleva imitare società più blasonate, NTTT, Vigor, ecc.,che hanno fatto girare per Roma qualche decina di giovani calciatori provenienti da Campania, Abruzzo, Sicilia...
Hanno intasato le rose e poi sono spariti quasi tutti.
I ragazzi romani non sono buoni?
Portano meno soldi (dopo anni di Scuola calcio)?
Che ne dice Ranieri? [/QUOTE][/POSTQUOTE]
Chiedete a Ranieri,anzi,non chiedetelo a lui,chiedete a chi conosce qualcosa di calcio giovanile romano chi è il signor Nazareno detto "er piotta" Di Carlo, visto che Ranieri lo sà benissimo...

Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
...la consapevolezza (7 posts, agg.: 7/19/2017 4:41 PM)
...la consapevolezza (1 post, agg.: 7/17/2017 4:15 PM)

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:35 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com